Chiara e Federico

cura s. f. [lat. cūra]. – 1. a. Interessamento solerte e premuroso per qualcosa, che impegna sia il nostro animo sia la nostra attività: dedicare ogni c. alla famiglia, all’educazione dei figli, ai proprî interessi; avere c., prendersi c. di qualcuno o di qualche cosa, occuparsene attivamente, provvedere alle sue necessità, alla sua conservazione: avere c. della propria persona, dei proprî oggetti; avere c. del bestiame, dei fiori, dell’orto; non darsi c. di nulla, disinteressarsi di tutto, essere indolente. b. Riguardo, attenzione: conservare, custodire con c.; aversi c., avere riguardi per sé stesso, e soprattutto per la propria salute. Al plur., premure, vigile assistenza: c. pazienti, assidue, affettuose, materne, filiali; raddoppiare le c.; affidare i figli alle c. di un buon maestro. c. Impegno, zelo, diligenza: porre c. in qualche cosa; lavoro fatto con molta c.; indagare con la massima cura. 

Cerimonia: Parrocchia Santi Michele e Biagio (Cantù) | Ricevimento: Villa Le due torrette | Banqueting: Rusconi catering & banqueting

Flower designer: Garden Bedetti | Wedding suite: Tralci di Vite | Fotografia: Ilenia Costantino Photographer | Abito sposa: Casa della sposa Arosio

Gioielli: Emme Enne oro | Wedding cake: Qualcosa di Dolce | Musica e intrattenimento: Acoustic de-Tension

@2016 Tralci di Vite S.N.C. di Cecilia Milani, Fabio Panozzo e Andrea Rossella Rossi

P.IVA 09592480967 – REA n. MI-2101046